Articoli

I baiti del Conte

A soli 15 minuti di camminata dalla malga Stramaiolo e' possibile raggiungere il sito dove sorgono i ruderi dei "Baiti del Conte" dove il Conte altri non era che Emanuele Alberto Guerrieri di Mirafiori, il figlio naturale del Re Vittorio Emanuele II (il re galantuomo). Il conte utilizzava i pascoli della malga e i boschi attorno come zona di caccia. Sul luogo si trova una lapide di calcare bianca con incise le parole "IN QUESTO LUOGO FU CELEBRATA LA S.MESSA A SUA ECCELLENZA IL SIGNOR CONTE EMANUELE DI MIRAFIORI SEGUITA CON INTERVENTO DI MOLTI FEDELI. RISPETTA QUESTO LUOGO. DIO BENEDICATUTTI QUELLI CHE LO ONORERANNO CON IL LORO SALUTO."

Monte Ruioch

Monte Ruioch

Partendo dalla malga si raggiunge il Rifugio Tonini come indicato sul relativo itinerario

poi si prosegue con il sentiero n. 340 il Passo di Val Mattio; dopo si arriva sullo Schliewerlai Spitz (2432 m.) e si prosegue poi su una cresta sino a raggiungere la vetta del Ruioch.

Rifugio Tonini

Escursione al Rifugio Giovanni Tonini

Rifugio Tonini

Partendo dalla Malga Agritur Stramaiòlo, si sale la strada seguendo sempre le indicazioni per il rifugio. Il sentiero è il n. 443 che attraversa il Passo del Campivèl (1831 m.) che rimanendo sempre sul versante del Monte Ruiòch, porta sino al Rifugio Tonini.

La durata è di circa 2 ore

Joomla templates by a4joomla